Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
SMA Sistema Museale di Ateneo
Home > Eventi
Stampa la notizia

Eventi

 

BRIGHT-NIGHT, la Notte della Ricerca

BRIGHTNIGHT_2021
Locandina delle iniziative del Sistema Museale


Il Sistema Museale di Ateneo partecipa al programma dell’Università di Firenze di BRIGHT-NIGHT 2021, la Notte Europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori che si terrà il 24-25 settembre. Un’occasione per avvicinarsi all’affascinante mondo della scienza ed entrare in contatto con le persone che della ricerca scientifica hanno fatto la propria missione quotidiana. Anche quest’anno la manifestazione dedica particolare attenzione ai temi della sostenibilità, con riferimento agli obiettivi dell’Agenda 2030.


Sabato 25 settembre
, dalle 10 alle 19, il Sistema Museale propone aperture straordinarie gratuite dei musei di Geologia e Paleontologia, Antropologia e Etnologia e dell’Orto botanico "Giardino dei Semplici".
Nella stessa giornata sono in programma incontri con le curatrici e i curatori dei musei, ai quali è possibile partecipare soltanto con prenotazione

 

Museo di Geologia e Paleontologia

Storie di Mammut e Tigri dai denti a sciabola | ore 15 con Luca Bellucci

Promemoria per calendari Promemoria per calendari: GoogleOutlook.com | Yahoo!file iCalendar

Da oltre 300 anni la Toscana restituisce fossili di straordinaria importanza. Mammut di 4 metri di altezza, ippopotami, rinoceronti, tigri dai denti a sciabola, orsi, canidi, equidi, vivevano in questa “savana” oltre un milione e mezzo di anni fa.

Passato e presente degli ecosistemi marini | ore 16 con Stefano Dominici

Promemoria per calendari Promemoria per calendari: GoogleOutlook.com | Yahoo! | file iCalendar

Il confronto tra fossili e resti accumulati in tempi storici mostra che le comunità marine, si sono trasformate in tempi recenti per effetto delle attività dell'uomo: riscaldamento globale, acidificazione, inquinamento e pesca eccessiva tra i principali fattori di una rapida trasformazione in corso.

Riflessioni sull'ambiente dal Pliocene a Dante | ore 17 con Elisabetta Cioppi

Promemoria per calendari Promemoria per calendari: Google | Outlook.com | Yahoo! | file iCalendar

Dai sedimenti del mare pliocenico toscano proviene lo scheletro di una balena di 11 metri esposta al Museo di Paleontologia. La visione dantesca della Natura ci permette di rileggere alcuni reperti fossili raccolti in Toscana e di apprezzare la bellezza degli ecosistemi di ieri e di oggi.

 

Museo di Antropologia e Etnologia

L’ambiente e gli Ainu di Hokkaido | ore 15 con Maria Gloria Roselli 

Promemoria per calendari Promemoria per calendari: GoogleOutlook.com | Yahoo!file iCalendar

Attraverso i numerosi reperti e documenti della collezione di Fosco Maraini, scopriamo la comunità più antica di Hokkaido riuscita a sopravvivere al rigidissimo clima invernale dell'isola giapponese mettendo in atto regole di equilibrio uomo-natura per evitare lo spreco di risorse.

Le collezioni degli artisti viaggiatori | ore 16 con Monica Zavattaro

Promemoria per calendari Promemoria per calendari: GoogleOutlook.com | Yahoo!file iCalendar

Le collezioni etnografiche del Museo di Antropologia e Etnologia comprendono, oltre alle raccolte, anche lasciti e donazioni di artisti come Galileo Chini, Guido Boggiani, Arnold Savage Landor, che viaggiando per il mondo furono affascinati dalle culture dei popoli incontrati e ne trassero ispirazioni per le loro produzioni artistiche.

 

Orto botanico “Giardino dei Semplici”

Ortobioattivo e orti in città | ore 12 e ore 15 con Marina Clauser e Giulia Torta

Promemoria per calendari Promemoria per calendari: GoogleOutlook.com | Yahoo!file iCalendar

Una conversazione intorno al modello produttivo Ortobioattivo, un metodo di orticoltura non convenzionale e replicabile che bandisce l’utilizzo di input chimici e che mira a potenziare la fertilità del suolo e la sostanza organica per la produzione sostenibile di ortaggi ad elevato valore nutraceutico.

 

Villa La Quiete 

Natura e arte nelle sale affrescate di Villa La Quiete | ore 18 e ore 19
con Raffaele Niccoli Vallesi e Gianna Innocenti

Promemoria per calendari Promemoria per calendari: GoogleOutlook.com | Yahoo!file iCalendar

Le due sale affrescate al pian terreno di Villa sono parte dell'appartamento che ospitava l’Elettrice Palatina. L'incontro offre una rilettura di questi due ambienti settecenteschi che si affacciano sul giardino, con un focus sulla natura rappresentata, per apprezzarne sia i contenuti artistici, sia quelli scientifici.

 

Villa Galileo

Galileo Galilei e Dante Alighieri: una storia da scoprire | ore 12 con Fausto Barbagli

Promemoria per calendari Promemoria per calendari: GoogleOutlook.com | Yahoo!file iCalendar

Dove si trova la selva oscura? E la porta dalla quale Dante e Virgilio entrano  all’Inferno? E perché siamo sulla collina di Arcetri? La risposta è in una storia che lega il padre della lingua italiana al padre del metodo scientifico.

 

La Notte europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori è la manifestazione ideata dalla Commissione Europea con l’obiettivo di diffondere la cultura scientifica. A Firenze la Notte dei Ricercatori è promossa dall’Università nel quadro dell’iniziativa di Regione Toscana - Giovanisì, realizzata in collaborazione con atenei e enti di ricerca toscani, e prende il nome di “BRIGHT-NIGHT”. 

Tutte le proposte di BRIGHT-NIGHT Toscana su www.bright-night.it, in continuo aggiornamento.

 

Per ricordare Augusto Azzaroli

Azzaroli_paleontologia

A cento anni dalla nascita, il Sistema Museale di Ateneo e il Dipartimento di Scienze della Terra, organizzano un incontro in ricordo di Augusto Azzaroli, uno dei padri della moderna Paleontologia dei Vertebrati, professore emerito e Direttore del Museo di Geologia e Paleontologia dell’Università di Firenze. 

 

Martedì 28 settembre, dalle 17 alle 19.30 
Museo di Geologia e Paleontologia
Via La Pira, 4 - Firenze

Ingresso libero e gratuito. Accesso con Green Pass nel rispetto delle norme per il contenimento del contagio.

Promemoria per calendari Promemoria per calendari: GoogleOutlook.com | Yahoo!file iCalendar

 

Nella “Sala dei cavalli” del Museo, Omar Cirilli (Dottorando, Dipartimento di Scienze della Terra, Università di Pisa e Università di Firenze) illustra ai visitatori "Le intuizioni di Azzaroli nell’evoluzione degli equidi moderni. Nuove scoperte per vecchie idee".

Augusto Azzaroli (1921-2015) è stato un insigne geologo e paleontologo, noto e apprezzato in ambito internazionale per i suoi studi focalizzati specialmente sulla Paleontologia dei Vertebrati. Le ricche collezioni paleontologiche fiorentine furono fin dagli anni ’50 oggetto di sue profonde analisi che unì a feconde relazioni internazionali con colleghi di università e musei di tutto il mondo. Nel 1952 sposò Maria Luisa Puccetti (“Lalla”), conservatore del Museo Zoologico “La Specola”, compagna di una vita di viaggi ed esplorazioni. Autore di importanti libri di testo universitari, nominato professore emerito, dotato di una grande passione per l’equitazione e la storia degli equidi e del cavallo domestico, nel 1985 volle dedicare una sala tematica all’evoluzione di questa famiglia nel Museo di Geologia e Paleontologia che diresse con dedizione estrema dal 1976 al 1994. Accademico dei Lincei e membro della Commissione Musei naturalistici e della scienza istituita da questa accademia, fu socio delle più importanti società nazionali e internazionali, animando il dibattito scientifico sugli sviluppi della Paleontologia e della Museologia.

Scarica la locandina

 

Viaggia in Museo

Museo di Antropologia e Etnologia, visite guidate e aperture straordinarie

Ogni mercoledì di settembre il Museo di Antropologia e Etnologia di Firenze prolunga l’orario di apertura fino alle 19.30, anche con visite guidate tematiche su prenotazione.

Viaggi nel tempo e nello spazio per scoprire usi e costumi dei popoli: modi diversi di creare bellezza ci mostrano come le culture tradizionali siano fonte di ispirazione per nuove mode e nuovi stili.

Ogni mercoledì dalle ore 17.30, due turni di visite guidate di 45 minuti ciascuna:

1 settembre | I popoli a tavola

8 settembre | Strumenti musicali

15 settembre | Trucco e parrucco: tutto per l'acconciatura dei capelli

22 settembre | Cesti e intrecci: ispirazioni dalle culture tradizionali

29 settembre | Decorare il corpo: pitture, tatuaggi e altri modi di essere belli

La prenotazione è necessaria: i posti sono limitati.

Il costo della visita guidata è di 5€ a persona, da aggiungere al biglietto di ingresso.

Il Museo di Antropologia è aperto dal martedì alla domenica.

Nella foto di Fosco Maraini, bambini Ainu che corrono. Una sala del Museo è dedicata agli Ainu di Hokkaido 

 

Locandina dell'iniziativa

 

Capolavori della natura elbana

Capolavori_elbani

È aperta a Rio Marina (Isola d'Elba) la mostra 'Capolavori della natura elbana. Tormaline e altri cristalli dalle viscere della terra'.

Curata da Vanni Moggi Cecchi e Lucilla Fabrizi, l’esposizione è frutto della collaborazione tra il Sistema Museale di Ateneo e il Parco Minerario dell’Isola d’Elba.

E così, tornano per la prima volta a splendere nella terra che li ha generati, spettacolari esemplari di minerali dal grande pregio estetico, storico e naturalistico.

I minerali, cristallizzati nelle viscere dell’isola d’Elba milioni di anni fa, sono stati estratti tra la fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo dai filoni pegmatitici, vene di roccia cariche di ricchezze minerarie, portati alla luce dalle spinte tettoniche.

Su tutti gli esemplari esposti spiccano i cristalli policromi delle splendide e uniche tormaline elbane, dalle perfette forme geometriche e dal considerevole valore.

Gli stessi filoni pegmatitici hanno generato anche berilli, granati e quarzi di dimensioni ragguardevoli e straordinaria bellezza.

La mostra si snoda attraverso un percorso che illustra le caratteristiche delle pegmatiti, la loro formazione e sfruttamento. Quindi, sono descritte la geologia, le specie mineralogiche tipiche dell’Elba e i 200 anni di esplorazione dei suoi giacimenti.

L’esposizione termina con l’affascinante storia della famosa Collezione Elbana e dei suoi meravigliosi esemplari, alcuni dei quali recentemente restaurati.

Tutti i minerali appartengono alla Collezione di Mineralogia e Litologia del Museo di Storia Naturale - Sistema Museale d’Ateneo dell’Università di Firenze, in attesa di essere ospitati ed esposti al pubblico al Museo ‘La Specola’ al termine dei lavori di riqualificazione.

La mostra è inserita nel programma del convegno TUR2021, Terza Conferenza Internazionale sulle Tormaline (9-11 settembre).


Capolavori della natura elbana

Tormaline e altri cristalli dalle viscere della terra

26 giugno - 31 ottobre. Orari: 9.30-12.30 | 15.30-19.30 | 21-23

Parco Minerario dell’Isola d’Elba, Palazzo del Burò

Via Magenta, 26, Rio Marina (LI).

Info: + 39 0565 962088; e-mail: info(AT)parcominelba.it

 

 

Natura Collecta, Natura Exhibita

natura_collecta

Il percorso espositivo dedicato al collezionismo naturalistico è aperto dal lunedì al sabato nel Salone Donatello della Basilica di San Lorenzo a Firenze, anche con visite guidate.

Maggiori informazioni nel sito di Natura Collecta, Natura Exhibita.

Prima o dopo la visita puoi navigare parte dell'itinerario di visita con un tour virtuale.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra l’Università di Firenze, l'Opera Medicea Laurenziana e l’Insigne Basilica di San Lorenzo, in concomitanza con i lavori di ristrutturazione che coinvolgono il Museo 'La Specola', una delle anime del Sistema Museale di Ateneo, rendendolo inaccessibile al pubblico per alcuni mesi.



Guida illustrata al percorso espositivo (Masso delle Fate Edizioni, 2021). In vendita al costo di 4€ presso i seguenti bookshop a Firenze:

Museo di Antropologia e Etnologia, via del Proconsolo 12
Museo di Geologia e Paleontologia, via La Pira 4
Orto botanico "Giardino dei Semplici", via Pier Antonio Micheli 3
Complesso di San Lorenzo, ingresso Basilica

 

Tempo di...visite guidate

Visite_guidate_2021

Vuoi lasciarti accompagnare attraverso le ere geologiche al Museo di Geologia e Paleontologia, tra le culture e le testimonianze dei popoli al Museo di Antropologia e Etnologia e attorno ad alberi monumentali e secolari all'Orto botanico?

Il Sistema Museale organizza visite guidate a cura dei Servizi educativi e didattici:

Museo di Geologia e Paleontologia sabato alle 10.30

Museo di Antropologia e Etnologia sabato alle 15.30, e ogni mercoledì di settembre

Orto botanico "Giardino dei Semplici" domenica alle 10.30

 

Per le visite guidate è richiesto un contributo di 5€ oltre al biglietto d'ingresso; le visite sono gratuite per bambine e bambini, ragazze e ragazzi fino a 14 anni compiuti.

 

La prenotazione è necessaria: i posti sono limitati per garantire la qualità e la sicurezza della tua visita, nel rispetto delle misure adottate in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Necessaria la Certificazione verde COVID-19.

 
Da 1 a 6 di 6
di 1

In corso

Unifi Home Page

Inizio pagina