MENU
461

Non solo erbari: altre raccolte botaniche

Nello stesso edificio dell'Erbario Centrale Italiano e degli altri erbari storici sono conservate importanti raccolte che arricchiscono ed estendono il racconto degli erbari.

Reperti vegetali in barattoli o scatole costituiscono la più grande Carpoteca italiana, con circa 16 mila campioni. 

Delle Collezioni Botaniche fanno parte anche un’importante raccolta di fossili, una collezione di oltre 5000 tavolette di legni (Xiloteca), e numerosi altri reperti di grande pregio sia dal punto di vista scientifico che storico (galle e "mostruosità" botaniche, manufatti di origine vegetale, modelli micologici, semi, pollini, disegni e lastre fotografiche).

I dipinti di natura morta di fine '600 di Bartolomeo Bimbi e di altri autori sono un esempio di estensione del racconto botanico degli erbari, tracce per identificare specie e varietà di ortaggi e di frutti per lo più scomparsi o eccezionali per dimensioni.

Il “giardino artificiale” costituito da centinaia di modelli in cera di piante in vaso e di frutti, a grandezza naturale, e tavole anatomiche – unico al mondo per bellezza, varietà e numero dei soggetti, realizzato nell’officina di ceroplastica tra la fine del Settecento e la metà dell’Ottocento.

Sia i dipinti che i modelli in cera attendono la piena valorizzazione nel progetto di riqualificazione del Museo ‘La Specola’.


Leggi di più sulle collezioni: ancillaridipintidisegni e fotografielibri e documentimodelli botanici

Ultimo aggiornamento

05.10.2021

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni